Testamentoolografo.it

Chi può fare testamento

La capacità di fare testamento è una condizione personale, ritenuta necessaria dalla legge affinché il testamento sia ritenuto efficace.
 
(Art. 591 c.c. “Possono disporre per testamento tutti coloro che non sono dichiarati incapaci dalla legge”)

La capacità di fare testamento, va intesa come l’idoneità di una persona a regolare i propri interessi dopo la sua scomparsa, e presuppone che l’atto testamentario sia frutto di una valutazione libera e cosciente (l’assenza di questo presupposto comporta l’incapacità di testare).

Sono ritenuti dalla legge incapaci di fare testamento:

  • i minorenni  - cioè coloro che non hanno ancora raggiunto la maggiore età;
  • gli interdetti  - coloro i quali si trovano in abituale stato di infermità mentale, e risultano destinatari di una sentenza di interdizione;
  • coloro che al momento della redazione del testamento si provi fossero incapaci di intendere e di volere; questa è definita incapacità naturale, che può essere permanente o transitoria (es. stato di ubriachezza, stato passionale).  Quindi l’invalidità del testamento si ha solo se si prova che nel momento preciso di redazione del testamento la persona era incapace .

In questi casi di incapacità il testamento può essere impugnato da chiunque ne abbia interesse. Il testamento è efficace finché non viene pronunciato l’annullamento.