Testamentoolografo.it

Le imposte di successione

Tutte le successioni apertesi dopo il 3 ottobre 2006 sono soggette al pagamento di imposte.

La denuncia di successione deve essere presentata entro un anno dalla data di apertura della successione, all’Ufficio del Registro del luogo di residenza della persona scomparsa.

Eredi/legatari

Imposta di
successione

Natura
dei
beni

Imposta di trascrizione

Imposta catastale

coniuge o
parenti in linea retta

Sul valore dei beni e diritti:
4%

Franchigia per ogni beneficiario:
€ 1.000.000

prima casa

€ 168

€ 168

altri immobili

2%

1%

altri beni

-

-

fratelli e sorelle

Sul valore dei beni e diritti:
6%

Franchigia per ogni beneficiario:
€ 100.000

prima casa

€ 168

€ 168

altri immobili

2%

1%

altri beni

-

-

parenti sino al 4°
(diversi da fratelli e sorelle)
Affini in linea retta
Affini in linea collaterale sino
al 3°

Sul valore dei beni e diritti:
6%

prima casa

€ 168

€ 168

altri immobili

2%

1%

altri beni

-

-

altri soggetti

Sul valore dei beni e diritti:
8%

prima casa

€ 168

€ 168

altri immobili

2%

1%

altri beni

-

-

soggetti portatori di handicap (riconosciuto grave ai sensi della Legge 5.2.1992 n. 104)

Per ciascun portatore di handicap spetta una franchigia di complessivi euro 1.500.000,
indipendentemente dal rapporto di coniugio o di parentela

N.B.: il valore imponibile degli immobili è calcolato sulla rendita catastale capitalizzata.
Le stesse aliquote come sopra elencate si applicano anche per gli atti di donazione.

I coefficienti di rivalutazione dal 31 luglio 2004, al fine di ottenere il valore catastale, sono i seguenti:

- per i terreni: 112,50
- per i terreni pertinenziali di prima casa: 103,125
- per i fabbricati: - categorie C/1 ed E: 42,84
  - categorie A/10 e D: 63,00
  - categoria B: 147,00
  - altri fabbricati: 126,00
- per fabbricato abitativo prima casa e relative pertinenze: 115,50

Per saperne di pił visita la pagina sulla tassa di successione